#ParisAttacks


Il Mir Italia esprime la propria vicinanza e solidarietà alle famiglie  delle vittime degli attacchi terroristici a Parigi. Partecipa al dolore e ricorda tutte le vittime del terrorismo, degli attuali conflitti armati e della violenza inumana a cui si sta assistendo. La violenza non é la soluzione e nemmeno l’ultima parola.

Vivere insieme nella fratellanza.

Questi ultimi giorni, Parigi e Saint-Denis sono stati teatro di violenze che ci hanno sconvolto. Questi atti di terrorismo sono stati rivendicati dallo Stato Islamico che è anche all’origine di numerosi attentati come quello contro l’airbus russo sopra al Sinai o quello di Beyrouth la vigilia di quello di Parigi.
In questi momenti, segnati dall’emozione collettiva, al pensiero di tutte le vittime di questi attentati assassini, invitiamo vivamente a resistere alla paura dell’altro, al rancore e all’odio e vogliamo opporci a ogni forma di confusione o di vendetta che potrebbero giustificare e provocare degli atti razzisti, xenofobi o antimusulmani.
La lotta contro gli atti terroristici e la loro preparazione, deve farsi nel rispetto delle libertà individuali e collettive, il rafforzamento della coesione della nostra società attraverso più solidarietà e fratellanza.
Ma ci sembra indispensabile spezzare la spirale di violenza. Gli interventi militari e le guerre che si appoggiano sulla militarizzazione a oltranza e mantengono il commercio lucrativo delle armi, non apporteranno soluzioni durature e giuste ai conflitti in corso. Essi non faranno che provocare più morti, distruzione, rifugiati e provocheranno nuovi atti di terrorismo.
Il nostro mondo ha bisogno di sviluppare una cultura della non violenza e della pace, di dialogo e di tolleranza, di rafforzare la democrazia e la giustizia sociale come anche la giustizia tra i popoli. E’ urgente sostenere e dare i mezzi a tutti coloro che sostengono questi valori affinché possano agire presso i loro concittadini e i loro dirigenti. E’ il miglior modo di lavorare alla sicurezza di tutti e di prenderci cura delle nostre vite e di tutte quelle di coloro che ci circondano.
Crediamo che Dio ci richiami all’amore disarmato dei nostri fratelli e delle nostre sorelle in umanità. Facciamo appello a tutti i credenti ad raggiungersi a noi sul camino della non violenza attiva per gettare insieme le basi di un mondo in cui ognuno potrà vivere dignitosamente nella pace assicurata e verso un futuro tranquillo.

Mir France

testo in francese del comunicato IFOR (PDF)