Aggressione squadrista contro i rom di Ponticelli a Napoli


(VIDEO SKYTG24)
Inchiesta dei magistrati della sezione antiterrorismo sulla caccia ai rom dei giorni scorsi a Napoli. SKY TG24 è in grado di mostrarvi per la prima volta le immagini choccanti degli attacchi ai campi rom da parte di squadracce con molotov e spranghe di ferro.
(clicca
testo per vedere il video

)


Nomadi, osservatore Ue: in Italia realtà orribile

Un osservatore Ue per la questione
nomadi ha criticato le condizioni trovate in Italia: “La
situazione dei rom in Italia è orribile. E’ incredibile che in un
paese democratico ci siano persone che vivono senza diritti e senza
documenti anche se sono qui da 40 anni”,
ha sostenuto l’europarlamentare
di etnia rom

Viktoria Mohacsi
durante una
visita al più grande campo nomadi di Roma, il Casilino 900.L’europarlamentare, di nazionalità ungherese, è stata
incaricata dall’Unione europea di monitorare la situazione dei campi
rom in Italia dopo i fatti di Napoli.

“Sono venuta qui in seguito all’assalto del campo nomadi di
Ponticelli a Napoli – ha aggiunto Mohacsi,
oggi accompagnata da
una delegazione dei Radicali italiani – e per vedere la
situazione con i miei occhi. Sono preoccupata per ciò che avviene in
Italia, dove bambini appartenenti alla terza generazione di
immigrati non hanno ancora i diritti fondamentali di cittadinanza.
Urge un programma di integrazione specialmente per le persone che
arrivano dai nuovi stati membri dell’Ue. Lunedì se
ra – ha detto
ancora parlando nel campo nomadi dove, secondo alcune stime, vivono
circa 1.500 persone – riferirò a Strasburgo ciò che ho visto in
Italia
“. Mohacsi sarà domani a Napoli e lunedì mattina,
prima di partire per Strasburgo, sede del parlamento europeo,
parteciperà ad una conferenza stampa nella sede dei Radicali a Roma.

ANSA-05-17
20:52



ascolta qui la Registrazione audio

Disgustoso:
Da notare la presenza e l’inerzia della polizia che presente in forze non ha impedito l’aggressione.
Tornano al governo, ma sono quelli di sempre: come a Genova, come per le leggi razziali, come per Matteotti.
Ma il peggio di se l’ha dato la politica, con i suoi parlamentari neo nominati, una sola interrogazione dil soli 18 parlamentari è il risultato della recente rielezione delle due camere e del presunto rinnovamento della politica.
Per la cronaca eccone testo e firmatari.
Atto Senato

Interrogazione a risposta orale 3-00018
presentata da
ALBERTO MARITATI
giovedì 15 maggio 2008 nella seduta n.005
MARITATI, CHITI, BONINO, BIANCHI, BIONDELLI, CAROFIGLIO, D’AMBROSIO, DE SENA, DEL VECCHIO, DELLA MONICA, DELLA SETA, DONAGGIO, FILIPPI Marco, LEGNINI, LI GOTTI, NEROZZI, TOMASELLI, VITA

Al Ministro dell’interno – Considerato che:

in alcune località del napoletano è stata scatenata una vera e propria caccia all’uomo per reagire ad atti di illegalità compiuti da alcuni cittadini di etnia rom;

secondo le notizie degli organi di informazione, questi cittadini rom, comprese le donne ed i bambini, sono stati fatti oggetto di vergognosi e assurdi attacchi, sia da parte di gruppi organizzati che di singoli cittadini, e che dietro questi comportamenti potrebbe esserci la spinta della criminalità organizzata locale;

la convivenza civile si basa sul principio sacro del rispetto totale dell’uomo, di ciascun uomo, sancito in modo inequivocabile dalla Costituzione e dalla Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo, principio radicato nella tradizione e nella coscienza civile del popolo italiano;

questi comportamenti illegali, se non fortemente e immediatamente contrastati e condannati, rischiano di fomentare e diffondere il ripetersi di simili atti aberranti;

potrebbe inoltre diffondersi e radicarsi tra i cittadini la malsana idea che ciascuno possa provvedere a farsi giustizia da solo;

si chiede di sapere:

quali indirizzi siano stati forniti alle Forze dell’ordine e quali misure siano state adottate per fermare con immediatezza gli attacchi ai cittadini di etnia rom;

quali interventi il Ministro in indirizzo intenda adottare per evitare che si ripetano atti simili in altre parti d’Italia;

se e in che misura la criminalità organizzata (camorra) abbia influenzato o gestito i raid contro i campi rom.

(3-00018 )