assemblea nazionale del mir: 28 aprile – 1 maggio


A tutti i soci, simpatizzanti e amici del mir

Carissimi,
il prossimo 28,29,30 aprile e 1 maggio si terrà l’assemblea annuale del Mir.
Essa consterà di 2 sessioni: la prima,monotematica, avrà per filo conduttore una domanda: “Nonviolenza: quali sbocchi politici?”.
E’ una domanda che sta alla base della storia della moderna nonviolenza, nata proprio quando alcuni grandi (Tolstoi, Gandhi, King) si sono posti il problema di trasportare questa nonviolenza, antica come le montagne, dall’ambito morale o dei rapporti personali a quello della politica. E’ proprio per rispondere a questa domanda che è nato il satyagraha.
Ci domanderemo come i principi della nonviolenza possano entrare in politica, che è il regno del compromesso, dove contano i rapporti di forza, dove verità e onestà sono considerate cose da “anime belle”. Eppure questa è la scommessa: o la nonviolenza riesce a farsi politica, o è sterile.
Si tratta di un tema di particolare attualità: oggi si rischia di rimanere prigionieri del dilemma tra il chiudersi nel ghetto di quelli che protestano sempre senza incidere mai nella realtà, o rinunciare ai propri ideali in nome del realismo.
E se il tema prende la parte seminariale, in realtà sarà tutta l’assemblea che ruoterà attorno ad esso: che cosa sono le campagne se non la traduzione in politica dei nostri ideali? Come renderle efficaci?
Abbiamo dunque bisogno dell’intelligenza e della passione di tutti gli amici della nonviolenza, e speriamo di averne tanti con noi in questa assemblea, giacchè la prima caratteristica della politica è fare le cose insieme. Ricordate don Milani? “da soli è egoismo, insieme è politica”.
L’altra sessione sarà invece dedicata ai temi tradizionali di ogni assemblea; un bilancio dell’attività del movimento, le prospettive future, gli impegni da prendersi.
Ci siamo impegnati nella campagna per il disarmo nucleare, vogliamo continuare nella ricerca e promozione di alternative alla “ineluttabilità” della difesa militare, come i corpi civili di pace, l’educazione alla nonviolenza tramite la campagna del Decennio, che incomincia a dare i suoi frutti, il sostegno alle comunità di pace colombiane.
Approfondiremo anche il legame con l’Ifor, la nostra associazione internazionale, perché anche i nonviolenti devono “imternazionalizzarsi”.
Ma la nostra assemblea, è anche un’occasione per far incontrare le nostre vite, scambiare esperienze, vivere alcuni giorni d’amicizia e di vera comunità, un momento per ricaricarsi e per rafforzare la nostra amicizia e il nostro comune sentire, la nostra speranza per un domani migliore e nonviolento.
E’ per questo che vorrei invitare tutti gli iscritti, ma anche chi con noi condivide questa tensione per un mondo riconciliato, più giusto, dove guerra e violenza siano bandite a trovarsi per un momento di riflessione comune.

Vi aspetto

Paolo Candelari
Presidente del Mir

Programma

sabato 28 aprile

ore 14.30 appuntamento presso casa Nazareth, via Pagano 6 a Fano: arrivi e presentazioni; incontro con associazioni per preparare evento su chiese contro il nucleare

18:00 incontro pubblico su “Fede e nonviolenza di fronte alla guerra globale”, sempre presso casa Nazareth

sera: ci si sposta insieme a Villa ginevri

domenica 29 aprile
8.00 meditazione ecumenica della Parola
9.30 relazione presidenza, segreteria, dibattito generale
13.00 pranzo e riposo
15.00 seminario su “Nonviolenza: quali sbocchi politici”
20.00 cena
21.00 film, danze
lunedì 30 aprile
8.00 meditazione
9.30 discussione e decisioni su attività futura; campagne, decennio, ecc
13.00 pranzo
15.00 modifiche statuto e votazioni
17.00 elezioni nuovecariche
19.30 cena
21.00 serata conviviale
martedì 1 maggio
8.00 meditazione ecumenica della Parola
9.30 mir e questione di genere; ifor; campi
11.30 valutazioni e saluti
13.00 pranzo per chi si trattiene ancora

CHI CI OSPITA:
L’assemblea si svolgerà a Villa Ginevri presso Fano.
Villa Ginevri è una struttura sita nel comune di Mondavio, a circa 20 km da Fano, di proprietà di Mondo di Comunità e famiglia (l’associazione di Bruno Volpi di cui diversi del MIR fanno parte). E’ un agriturismo in campagna in mezzo alle colline marchigiane.
L’indirizzo esatto è
Villa Ginevri, contrada valdiveltrica 14,
61040 Mondavio PU
t.071981206-3397387562
Per saperne di più si può visitare il sito internet: http://www.villaginevri.it

COME RAGGIUNGERE LA CASA :
in treno:
la stazione più vicina è quella di Marotta-Mondolfo, ma fermano pochi treni. Conviene scendere a Fano e farsi venire a prendere contattando villa ginevri (v sopra) o Luciano Benini (3357057132). Sarebbe comunque opportuno indicare l’ora di arrivo al momento della prenotazione in modo da organizzare al meglio il servizio navetta.
in auto:
Percorrendo l’autostrada A 14 tratto Bologna-Ancona, si esce al casello di Marotta (chi viene da Nord è quella dopo Fano, chi viene da Sud è quella dopo Senigallia) e allo stop dopo il casello si gira a destra verso Pergola. Arrivati a S. Filippo sul Cesano bisogna girare a destra in direzione di Orciano. Dopo circa 2 Km. si trova sulla sinistra della strada l’indicazione “contrada Valdiveltrica” Percorrete circa 1 Km. seguendo sempre la strada asfaltata e siete arrivati.

Il costo del soggiorno è di 30€ (la metà per i bambini) al giorno pensione completa. Per chi avesse esigenze particolari ci contatti.

Per informazioni contattare
Luciano Benini (tel 335-7057132 email luciano.benini@tin.it);
Paolo Candelari (tel 0117767411 email paolocand@gmail.com)