Oggi,28 di novembre 2006, è stato rilasciato a Baghdad Padre Douglas Al Bazi, sacerdote cattolico scomparso il 19 dello stesso mese.


53d4.jpgE’ tornato a casa Padre Douglas Al Bazi, sacerdote cattolico caldeo per il quale tutta la comunità cristiana del paese, e non solo, era in ansia dal momento della sua scomparsa, 10 giorni fa, a Baghdad.
Non si conoscono ancora i particolari della sua storia, tranne che è vivo, ma molto provato psicologicamente e fisicamente.
La scomparsa di Padre Douglas Al Bazi, per il quale da subito si era temuto il sequestro come aveva dichiarato ad Asia News il Vescovo di Baghdad, Monsignor Shleimun Warduni, ha seguito quella avvenuta un mese fa a Mosul, di un altro sacerdote, Padre Paul Iskandar, della Chiesa Siro Ortodossa, che era stato ucciso il giorno dopo il suo sequestro. 
Nel 2005 erano stati sequestrati due monaci caldei ed il vescovo siro-cattolico di Mosul, Monsignor George Qas Musa, e nel 2006 era toccato ad altri tre sacerdoti caldei di Baghdad. 

Luigia Storti